.
Annunci online

NuovoCheAvanza
5 settembre 2008
Nuovo Sito.
Potete raggiungere il nuovo sito all'indirizzo http://nuovocheavanza.blogspot.com



permalink | inviato da finix88 il 5/9/2008 alle 19:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
13 luglio 2008
Si inizia!
Cari lettori,
finalmente sono a Mirabella e adesso posso mettermi a lavoro per la costruzione del movimento giovanile. Per iniziare vorrei cercare di capire chi dei rappresentanti locali appoggeranno concretamente il movimento. Poi vorrei cominciare a coinvolgere i giovani del paese, anzi colgo l'occasione per dire a tutti coloro i quali vogliono aderire al progetto di lasciare qualche commento nel post o parlare direttamente con me. Aspetto notizie




permalink | inviato da finix88 il 13/7/2008 alle 15:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
16 giugno 2008
In Pausa...
Cari lettori,
la scrittura e pubblicazione di articoli ha subito un rallentamento negli ultimi tempi in quanto siamo in periodo di esami e purtroppo non riesco a trovare il tempo per ricercare, presentare e fare proposte. Cercherò non appena passato questo periodo di tornare a scrivere in modo costante, e proverò non appena mi sarà possibile, a mettere in atto il progetto presentato nel post precedente, ossia la creazione di un gruppo giovanile a Mirabella. A tal proposito si accettano consigli su metodi e passi da effettuare per la costituzione di tale movimento.
Grazie a tutti e scrivete...!!!



permalink | inviato da finix88 il 16/6/2008 alle 15:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
30 maggio 2008
Una nuova stagione anche a Mirabella?
Cari Lettori,
vorrei cercare di coinvolgere il popolo del PD presente a Mirabella Imbaccari per iniziare, alla vigilia delle elezioni provinciali che vedono un esponente della nostra cittadina candidato, un dialogo volto ad aprire una nuova stagione politica anche nel nostro paese. Non essendo attualmente residente, non sono molto informato sullo stato delle cose, ma da quel poco che si sa mi sembra che non ci sia un vasto consenso per il PD. Credo che anche a Mirabella, come nel resto d'Italia, ci sia bisogno di un rinnovamento, non tanto della classe dirigente locale, ma della cultura politica. Quello che voglio dire è che non è presente un coinvolgimento dei giovani all'interno di questo partito o magari non è così marcato. Io sono dell'idea che bisogna essere parte della classe politica non solo al momento delle tornate elettorali, ma soprattutto quando esse sono lontane nel tempo, perchè ritengo che solo in questo modo si possa aquisire un consenso maggiore.
La mia proposta è mettere su un movimento, anche se so che è gia presente qualcosa del genere, che sia in grado di attirare l'attenzione delle nuove generazioni e non solo. Un movimento che riesca a organizzare delle attività, delle conferenze insomma cose del genere per cercare di far crescere questo partito a Mirabella. Per spiegarmi meglio sarebbe come organizzare una sorta di Azione Giovani, movimento giovanile di AN, che però sia rappresentante del PD.
Come ho anticipato al momento non sono a Mirabella, ma cercherò di proporre qualcosa già da questa estate e nei periodi futuri.
Si accettano consigli, collaborazioni e partecipanti in merito.




permalink | inviato da finix88 il 30/5/2008 alle 21:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
21 maggio 2008
Un modo per risolvere il problema rifiuti.
Cari lettori,
vorrei fare notare agli amministratori locali, specialmente quelli del sud, un modo per risolvere in modo definitivo il problema dei rifiuti. In provincia di Treviso, 24 comuni hanno creato un consorzio che gestisce l'intero ciclo differenziato, raggiungendo il risultato di quasi il 78% di raccolta differenziata in tutti i comuni.
Leggete qui per capire il funzionamento: http://www.consorziopriula.it
Ora da semplice cittadino mi chiedo: perchè una cosa del genere non è possibile nel sud Italia? Molti risponderanno perchè vi è la mafia.
In realtà credo che per ragioni di differenze politiche non si riesce a giungere ad accordi tra comuni limitrofi, o forse perchè fare una cosa del genere non porterebbe gli stessi voti che continuare a gestire la cosa come in questo periodo.
Mah la mia è solo un sasso lanciato nel mare. Staremo a vedere se qualcuno sarà in grado di creare una cosa del genere anche al sud.



permalink | inviato da finix88 il 21/5/2008 alle 13:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
19 maggio 2008
CAMPIONI D'ITALIA!!!
Cari Lettori,
oggi voglio pubblicare un post molto diverso rispetto a quelli precedenti. Scusatemi ma sono felice perchè la  squadra per la quale sono tifoso ha vinto: l'Inter è campione d'Italia. Uno scudetto tanto atteso e sofferto, arrivato negli ultimi 90', ma che proprio per questo è stato ancora più bello.
Tutto il popolo interista è in festa!!!!
Ma come sempre in Italia si cerca di fare polemica anche nelle vittorie.
E a farla in questa occasione sono stati gli sconfitti della Roma, che dopo la vittoria di domenica scorsa sentivano di aver lo scudetto in tasca, e che sono rimasti delusi da questa sconfitta, tanto da uscire allo scoperto e attaccare l'Inter, da buoni "rosiconi", sostenendo che i nerazzurri sono stati "aiutati" nel corso di questa stagione dagli arbitri. A questo proposito vorrei ricordare ai tifosi romanisti che nel corso di questa stagione se gli aiutini ci sono stati, sono stati ben compensati da errori, tanto per elencarne qualcuno, le numerose espulsioni, per finire con il rigore sbagliato da Materazzi a Siena, che, se si guardano bene le immagini, andava ripetuto in quanto in area c'erano già tre calciatori, cosa vietata dal regolamento.
Quindi, esultiamo e godiamo per questa grande vittoria, sosteniamo l'Inter per la finale di coppa Italia sempre contro la Roma del 24 Maggio, e lasciamo che i romanisti e tutti coloro i quali ci hanno gufato durante questa stagione continuino a "rosicare".
FORZA INTER!



permalink | inviato da finix88 il 19/5/2008 alle 12:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
17 maggio 2008
La questione clandestini.
Cari lettori,
in questi giorni al centro del dibattito politico vi è la questione clandestini e la conseguente discussione del pacchetto sicurezza.
Questo Pacchetto sicurezza presentato dal Ministro dell'Interno Maroni prevede il pugno duro verso gli immigrati clandestini, soprattutto verso coloro che vengono ritenuti criminali o che hanno già precedenti penali, anche se si cercherà di attuare una differenziazione verso quegli immigrati che sono nel nostro paese semplicemente per lavoro, come è il caso delle badanti. A parere mio queste misure di sicurezza sono un fatto positivo, soprattutto alla luce di ciò che è successo in quest'ultimo periodo. Inoltre la differenziazione permetterebbe di "accettare" quei lavoratori onesti e venuti in Italia perchè realmente bisognosi. Detto questo vorrei sollevare alcune questioni al riguardo; primo dubbio: chi ci da la sicurezza che anche coloro i quali si presentano come lavoratori, in realtà si rivelino criminali?
Secondo dubbio: la nostra Costituzione prevede all'articolo 10, che "l'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute"; ciò significa che la legge deve conformarsi ai trattati internazionali, e nel nostro caso, soprattutto a quelli dell'Unione Europea. E qui la questione: come si spiega la compatibilità del Pacchetto Sicurezza con gli Accordi di Schengen, i quali prevedono la libera circolazione dei cittadini all'interno dei paesi che fanno parte dell'area di Schengen? In che modo,cioè, si può limitare la circolazione di cittadini europei se l'ordinamento ne prevede la libera circolazione?
Nei prossimi giorni si avrà risposta.
In bocca al lupo al Ministro Maroni.

 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Pacchetto Scengen clandestini

permalink | inviato da finix88 il 17/5/2008 alle 16:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
13 maggio 2008
Chi ha ragione????
Cari lettori,
negli ultimi giorni stiamo assistendo ad un assalto mediatico e politico bi-partisan verso il giornalista Marco Travaglio, reo di aver accusato con parole pesanti (muffa, lombrico), il neo presidente del Senato, Schifani, durante la sua partecipazione alla trasmissione di Fabio Fazio "Che tempo che fa". Durante la trasmissione, il giornalista ha raccontato episodi della vita di Schifani, e soprattutto dei suoi presunti coinvolgimenti con la mafia siciliana, durante gli anni '80.
Pur non entrando nel merito della questione, volevo concentrare la mia attenzione su alcuni aspetti della vicenda: innanzitutto, la "moda" in vigore in Italia, e soprattutto nella stampa italiana, di mettere in risalto determinati aspetti dei politici, solo dopo che essi assumono cariche istituzionali importanti.
Poi vorrei puntare l'attenzione su un punto che mi ha lasciato un po' sorpreso, e cioè il fatto che quasi tutto il mondo politico, abbia attaccato l'episodio, ma che da nessuno, tantomeno che dal diretto interessato, siano arrivate smentite.
La mia opinione al riguardo è che da un lato si dovrebbe garantire la piena libertà di informazione a patto che, soprattutto in casi come questo, vi sia un confronto tra chi accusa, in questo caso il giornalista, e l'accusato, e cioè il politico, e garantire cioè, quello che si chiama contradittorio, mentre dall'altro lato, si dovrebbero obbligare i politici, in quanto esponenti dell'elettorato, a garantire la massima trasparenza, in modo da informare i cittadini sull'identità di chi si va a votare.
Si accettano commenti e opinioni al riguardo.

Filippo




permalink | inviato da finix88 il 13/5/2008 alle 19:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
8 maggio 2008
La rinascita parte dal basso.
Cari lettori, le recenti elezioni hanno messo in evidenza due aspetti preoccupanti: la voglia da parte dei cittadini di "rompere" con la casta politica, votando quei partiti anti-casta quali Lega o IDV; ma altro aspetto preoccupante è la cosi detta anti-politica, ovvero l'atteggiamento di coloro che si oppongono alla politica in quanto ritenuta densa di potere e, quindi, ai partiti e agli esponenti politici ritenendoli dediti a interessi personali e non al bene comune.
Questi atteggiamenti, sono molto ricorrenti anche all'interno del PD, o meglio in coloro i quali credevano in questo partito come mezzo di rinnovamento del panorama politico italiano, ma che a neanche un mese dalle elezioni inizia a mostrare segni di cedimento, con voci di nuove correnti e fondazioni.
Ai primi due aspetti, bisogna purtroppo aggiungerne un terzo, ovvero la totale assenza di ideologie politiche non solo tra i rappresentanti della casta politica, ma soprattutto negli elettori; al giorno d'oggi non si va a votare seguendo la propria idea politica, e anche se molto dipende dai due principi fin qui esaminati, vi è un altro motivo le cosi dette dietrologie; esse sono ben evidenziate da due ricorrenti correnti di pensiero, attualmente molto diffuse, soprattutto al sud:
  • si vota quell'esponente, o quel partito che in cambio di un voto, promette qualcosa seguendo l'ormai celebre voto di scambio, attraverso i quali vengono promessi lavori, e migliori condizioni di vita dall'oggi al domani;
  • si vota non per il partito che si ritiene migliore, ma per quello ritenuto meno peggio.
Tutto ciò rappresenta un fenomeno in rapida diffusione, che va coinvolgendo tutti gli strati della popolazione, di tutte le ideologie e appartenenza politica. Ed è un fenomeno che obbiettivamente non fa bene all'Italia, soprattutto nelle condizioni in cui ci troviamo al giorno d'oggi.
E' a questo che noi giovani dobbiamo iniziare ad opporci, scendendo in campo attivamente e cercando di muovere le acque per la creazione di una nuova classe dirigente, che non sia più una casta, ma sia in grado di riportarsi con la gente, di ricreare l'attenzione verso la politica, e, soprattutto, di risolvere i problemi che affliggono il nostro paese.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Casta Anti-politica

permalink | inviato da finix88 il 8/5/2008 alle 12:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
7 maggio 2008
Quale opposizione???
Leggendo un po' in giro i commenti e i post riguardanti quale tipo di opposizione deve essere fatta dal PD nel nuovo parlamento, ho colto una certa paura da parte dei sostenitori di tale partito; paura che scaturisce principalmente da due motivi: il Veltrusconi, di cui durante la campagna elettorale si è sempre parlato, che vedrebbe una sorta di accordo tra i principali partiti, ma soprattutto le parole dei leader del Pd, che hanno spesso dichiarato di voler fare un'opposizione coerente con il proprio programma, cosa che ha portato in molti a pensare ad un'opposizione troppo morbida, e buonista con la maggioranza.
La mia opinione al riguardo, che poi si rifà molto alle parole del segretario Veltroni è la seguente: bisogna fare un'opposizione seguendo le linee del proprio programma, anche e soprattutto perchè la situazione italiana non è della migliori, anzi!!!! Quindi bisogna analizzare le proposte che la maggioranza farà, confrontarle con il proprio programma ma anche con la ragione e con il volere dei cittadini e poi prendere una decisione se votarla o meno. Credo che in questo modo non si corra il pericolo di un'opposizione al servizio della maggioranza, ma una forza politica che è veramente al servizio del paese.

Filippo



permalink | inviato da finix88 il 7/5/2008 alle 14:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 10507 volte




IL CANNOCCHIALE